Barbara Vettori – Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Le Statistiche sulla Criminalità
in Ambito Internazionale, Europeo e Nazionale

Fonti e Tecniche di Analisi con SPSS

Collana: «Strumenti»
15,5 x 22 cm – pagg. 198 – 2010 – € 28,00
ISBN 978-88-7916-446-7

Acquista il libro Acquisto il Volume - Buy the book Compra il Libro

MATRICI DATI PER GLI ESEMPI CONTENUTI NELLA SECONDA PARTE DEL LIBRO:

Esempio calcolo variabile (par. 5.2)
Esempio serie storica (par. 7.1)
Esempio serie territoriale (par. 7.2)
Esempio ANOVA (par. 8.4)
Esempio regressione (par. 8.6 e par. 9.2)

ATTENZIONE:
si segnala che l’indirizzo Internet da cui scaricare la matrice dati della quarta edizione dell’ICVS è cambiato. Il nuovo link è:
http://www.unicri.it/documentation_centre/publications/icvs/data.php

 

Le statistiche sulla criminalità sono un argomento di particolare interesse ed attualità per la comunità accademica, i policy makers e l’opinione pubblica. I numeri sulla devianza consentono di indagare l’andamento e le cause dei reati e di valutare l’efficacia delle politiche di contrasto e prevenzione, mentre la loro diffusione mass mediatica può rafforzare o indebolire il senso di sicurezza dei cittadini ed il loro livello di fiducia nelle istituzioni. La centralità del tema per diversi attori sociali è aumentata nel corso degli ultimi decenni di pari passo con la sua complessità. Da un lato il quadro delle fonti, tradizionalmente costituito dalle cosiddette fonti amministrative, è stato arricchito dalle indagini di vittimizzazione e da quelle di autodenuncia. Dall’altro lato, a fini comparativi si sono sviluppate statistiche sovranazionali. A fronte della crescente rilevanza e articolazione della materia, mancava ad oggi uno strumento di lavoro pensato e scritto per rendere le statistiche sulla criminalità di facile accessibilità e uso anche a chi dispone di una conoscenza di base della statistica. Mancava, in definitiva, un testo capace di rispondere in modo organico e immediato a queste domande: quali fonti statistiche sulla criminalità esistono a livello internazionale, europeo e nazionale? Quali le loro origini storiche, i loro contenuti, i loro punti di forza e limiti? E come è possibile applicare le principali tecniche di analisi statistica monovariata, bivariata e multivariata ai dati sulla delinquenza? Questo volume intende proprio fare questo. La prima parte fornisce un compendio delle fonti disponibili ai tre livelli geografici. La seconda parte guida il lettore al loro utilizzo con esempi di analisi e rappresentazione grafica dei dati con il software SPSS. Il testo si rivolge sia agli studenti universitari dei corsi di laurea in scienze sociali e della comunicazione, sia a tutti gli attori coinvolti nel processo di produzione e diffusione delle ‘cifre’ sulla criminalità.

SOMMARIO: PRIMA PARTE. Le fonti: 1. Le fonti amministrative sulla criminalità: 1.1. Origini storiche, punti di forza e limiti – 1.2. In ambito internazionale – 1.2.1. Le International crime Statistics di Interpol – 1.2.2. La Survey on crime Trends and the Operations of criminal Justice Systems delle Nazioni Unite – 1.3. In ambito europeo – 1.3.1. Lo european Sourcebook of crime and criminal Justice Statistics – 1.3.2. Il database eurostat su crime and criminal Justice – 1.4. In Italia – 1.4.1. La statistica processuale penale – 1.4.2. La statistica della criminalità – 1.4.3. La statistica della delittuosità – 2. Le indagini di vittimizzazione: 2.1. Origini storiche, punti di forza e limiti – 2.2. In ambito internazionale – 2.2.1. L’indagine di vittimizzazione delle famiglie: la International crime Victims Survey – 2.2.2. Le indagini di vittimizzazione delle imprese: la International commercial crime Survey, la International crime Business Survey e la crime and corruption Business Survey – 2.3. In ambito europeo – 2.3.1. L’indagine di vittimizzazione delle famiglie: la european crime and Safety Survey – 2.4. In Italia – 2.4.1. L’indagine di vittimizzazione delle famiglie – 2.4.2. L’indagine di vittimizzazione delle imprese – 3. Le indagini di autodenuncia: 3.1. Origini storiche, punti di forza e limiti – 3.2. In ambito internazionale – 3.2.1. L’International Self-Reported delinquency Study – 3.3. In ambito europeo – 3.3.1. L’european School Survey Project on Alcohol and Other drugs – 3.4. In Italia – SECONDA PARTE. Le tecniche di analisi: 4. Un’introduzione a SPSS: 4.1. Aprire SPSS – 4.2. Le due principali finestre di SPSS: editor dei dati e viewer – 4.2.1. L’editor dei dati – 4.2.2. Il viewer – 4.3. SPSS in 4 passaggi – 5. Prima dell’analisi: 5.1. Informazioni sulla matrice dati – 5.2. calcolo di nuove variabili – 5.3. Ricodifica di variabili – 6. Analizzare una variabile alla volta: l’analisi monovariata: 6.1. Introduzione teorica – 6.1.1. La distribuzione di frequenza – 6.1.2. La rappresentazione tabellare della distribuzione di frequenza – 6.1.3. La rappresentazione grafica della distribuzione di frequenza – 6.1.4. I valori caratteristici della distribuzione di frequenza – 6.2. Dalla teoria alla pratica: esempi di analisi monovariata di dati sulla criminalità – 6.2.1. Analisi monovariata di variabile nominale – 6.2.2. Analisi monovariata di variabile ordinale – 6.2.3. Analisi monovariata di variabile cardinale – 7. Analizzare i dati sulla criminalità nel tempo e nello spazio: serie storiche e serie territoriali: 7.1. Le serie storiche: teoria ed esempio di analisi dei dati sulla criminalità nel tempo – 7.2. Le serie territoriali: teoria ed esempio di analisi dei dati sulla criminalità nello spazio – 7.3. Valutare le variazioni della criminalità nel tempo e nello spazio: teoria ed esempi – 8. Analizzare la correlazione tra criminalità e variabili socio-economiche 1: l’analisi bivariata: 8.1. L’analisi bivariata di variabili categoriali: introduzione teorica – 8.1.1. Esplorare la relazione: la distribuzione di frequenza congiunta – 8.1.2. La significatività statistica della relazione: chi-quadrato – 8.1.3. La forza della relazione: le misure di associazione e di cograduazione – 8.2. Dalla teoria alla pratica: esempi di analisi bivariata di variabili categoriali con dati sulla criminalità – 8.2.1. Analisi bivariata di due variabili nominali – 8.2.2. Analisi bivariata di due variabili ordinali – 8.3. L’analisi bivariata quando la variabile indipendente è categoriale e la dipendente cardinale: introduzione teorica – 8.3.1. esplorare la relazione: il confronto tra varianza esterna ed interna – 8.3.2. La significatività statistica della relazione: F – 8.3.3. La forza della relazione: eta-quadrato – 8.4. Dalla teoria alla pratica: esempio di analisi della varianza con dati sulla criminalità – 8.5. L’analisi bivariata di variabili cardinali: introduzione teorica – 8.5.1. Il diagramma a dispersione – 8.5.2. Il modello di regressione lineare – 8.5.3. La bontà di adattamento del modello di regressione lineare ai valori osservati: il coefficiente di correlazione lineare di Pearson (r) e il coefficiente di determinazione (R2) – 8.5.4. La significatività statistica del modello di regressione lineare e dei singoli coefficienti di regressione: F e t – 8.6. Dalla teoria alla pratica: esempio di analisi bivariata di variabili cardinali con dati sulla criminalità – 9. Analizzare la correlazione tra criminalità e variabili socio-economiche 2: un’introduzione all’analisi multivariata: 9.1. Introduzione teorica – 9.2. Dalla teoria alla pratica: esempio di analisi multivariata di variabili cardinali con dati sulla criminalità – Riferimenti bibliografici.

Barbara Vettori (MSc. in Criminology and Criminal Justice, Università di Cardiff, Regno Unito; Dottorato Internazionale in Criminologia, Università di Trento) è ricercatrice in Sociologia della devianza nella Facoltà di Sociologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove insegna metodologia della ricerca criminologica e statistiche e tecniche nel settore criminalità e sicurezza. In materia di statistiche criminali è consulente della Commissione europea (Eurostat e Direzione Generale Giustizia, Libertà e Sicurezza) ed è stata responsabile di numerosi studi europei ed internazionali.


—————————————————————————

Catalogo per Collane

I Manuali | Metodo | Materiali | Studi e ricerche | Esedra - Collana di letture | Strumenti | Colloquium | Le Antologie | LED Bibliotheca | Lingue e Culture | Lingue di oggi | Lingue e contesti | Traduzione - Testi e strumenti | Archeologia e Arte antica | Quaderni di Erga-Logoi | Biblioteca classica | Materiali per una Palingenesi delle Costituzioni Tardo-imperiali | Collana della Rivista di Diritto Romano | BFLR - Biblioteca di filologia e linguistica romanze | Palinsesti - Studi e Testi di Letteratura Italiana | Biblioteca Insubrica | Nomologica | Parerga Nomologica | Humanity by Design. Laboratorio di Antropologia Sociologia e Design della Comunicazione | Laboratorio teoretico | Etica e Vita Comune | Irene. Interdisciplinary Researches on Ethics and the Natural Environment | Psicologicamente. Collana dei Dipartimenti di Psicologia. Sapienza Università di Roma | Psychologica | ECPS - The Series | Strumenti e metodi per le scienze sociali | Quaderni di Storia del Pensiero Sociologico | Scienze Sociali | Comunicazione Mente Tecnologia | Languages Cultures Mediation. The Series | Il segno e le lettere. Collana del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture moderne dell’Università degli Studi G. d’Annunzio | Costellazioni | Le forme del sentire | Il Filarete. Pubblicazioni della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano | Cantar Sottile | Studi sull’istruzione superiore. Collana del CIRSIS. Università di Pavia | Istituto Lombardo. Accademia di Scienze e Lettere | Spazio Tesi | Piccoli Giganti Edizioni | Quaderni TaLTaC | Mots Palabras Words - Saggi | Problemata

—————————————————————————

Catalogo per Argomenti

Letteratura. Studi e testi | Storia delle arti e dello spettacolo | Scienze dell’antichità | Scienze della storia | Storia del pensiero politico e sociologico | Diritto - Storia e filosofia del diritto | Criminologia - Psicologia giuridica | Psicologia - Neuropsicologia | Storia del pensiero filosofico e scientifico | Estetica | Logica | Filosofia teoretica - Ermeneutica | Etica | Informatica umanistica | Scienze della comunicazione - Linguistica| Scienze della formazione | Strumenti per la didattica e per l’autoapprendimento | Lingue e Culture | Cultura - Società - Ambiente | Economia | Matematica - Statistica - Metodologia della ricerca sociale | Scienza e Tecnologia

—————————————————————————

Autori e Curatori

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L- M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Z